ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUGO

www.torredibelloluogo.com - Torre di Belloluogo - Lecce ITALIA

 Il sito web della Torre di Belloluogo

Parco Torre di Belloluogo

 

 

EMAIL: torredibelloluogo@gmail.com

 

Home
Benvenuto Papa Francesco!
Compianto per Giulio Regeni
Premio Torre di Belloluogo
Itinerario Rosa 2013
Itinerario Rosa 2012
Itinerario Rosa 2011
Anna Maria Massari
Antonio Leonardo Verri
Giorgio Di Lecce
A difesa della Torre
Ascanio Grandi
Compianto Nepal
Giornata della Bicicletta
Fiat Lux
Parco Torre di Belloluogo
Torre di Belloluogo
Sentinelle del mare
Sveva
S.O.S. S. SALVATORE
Drappo bianco a Kalena
Sveva a Kàlena
Arcadia Lecce
Fanfara per Cécile Kyenge Kashetu
Lecce 2019
Archivio
 

 

 

 


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

IL PARCO DELLA TORRE DI BELLOLUOGO

A LECCE

La Torre di Belloluogo vista dal cantiere del "parco urbano della Torre di Belloluogo" in corso di realizzazione da anni - Lecce, 7 ottobre 2012 (Foto dell'Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

La Torre di Belloluogo vista dal cantiere del "parco urbano della Torre di Belloluogo" in corso di realizzazione da anni.

Lecce, 7 ottobre 212

(Foto dell'Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

23 ottobre 2012

LETTERA AL SINDACO DELLA CITTÀ DI LECCE

 

---------- Messaggio originale ----------
Da: torredibelloluogo@gmail.com <torredibelloluogo@gmail.com>
Date: 23 ottobre 2012 10:05
Oggetto: ISTANZA-PROPOSTA
A: Sindaco della Città di Lecce <sindaco@comune.lecce.it>, Gabinetto Sindaco di Lecce <gabinettosindaco@comune.lecce.it>, Segreteria del Sindaco - Città di Lecce <segreteriasindaco@comune.lecce.it>


All'Ill.mo Dott. Paolo Perrone - Sindaco della Città di Lecce


Mittente:
Prof.ssa Carla De Nunzio
Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo - Lecce

Oggetto:
Istanza-proposta per l'installazione di un impianto di produzione e fornitura di energia elettrica da fonti rinnovabili ed ecocompatibili (ad es. pannelli solari e fotovoltaici) per l'illuminazione e per l'alimentazione di tutti gli impianti di energia elettrica e solare-termica (riscaldamento, videosorveglianza, ecc.) nel realizzando "Parco urbano attrezzato della Torre di Belloluogo" di proprietà del Comune di Lecce.

2 - Lettera al Sindaco di Lecce in data 23 settembre 2012


Ill.mo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone,

con la presente la sottoscritta De Nunzio Prof.ssa Carla, cittadina di Lecce e rappresentante dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo, avanza formalmente alla S. V. Ill.ma e all'Amministrazione Comunale di Lecce la seguente  istanza-proposta affinchè sia deliberata l'installazione, nel realizzando "Parco urbano attrezzato della Torre di Belloluogo" di proprietà del Comune di Lecce, di un impianto di produzione e fornitura di energia elettrica e solare termica da fonti rinnovabili ed ecocompatibili (ad es. pannelli solari e fotovoltaici) per l'illuminazione e per l'alimentazione di tutti gli impianti elettrici (ad es. riscaldamento, videosorveglianza, ecc.).

La realizzazione del suddetto impianto per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili ed ecocompatibili, oltre ad avere una grandissima valenza dal punto di vista delle politiche di sostenibilità ambientale, al contempo assicurerebbe un notevole risparmio economico per la finanza comunale e quindi per le tasche dei cittadini-contribuenti e rappresenterebbe un ulteriore vanto per quello che sarà il Parco urbano della Torre di Belloluogo una volta che sia completato e per tutta la città di Lecce che farebbe scuola addirittura in campo nazionale se non addirittura europeo.

Tra l'altro la realizzazione del suddetto impianto energetico ecocompatibile da fonti rinnovabili permetterebbe di assicurare tra le altre cose l'illuminazione pubblica di quella parte del parco pubblico della Torre di Belloluogo che è stato già inaugurato dalla S. V. Ill.ma lo scorso 25 aprile c. a. ed aperto al pubblico seppure non ancora dotato dell'alimentazione elettrica per l'impianto di illuminazione, cosa che ha già creato e sta ancora causando gravi disservizi e disagi tra i cittadini-utenti e i fruitori, tra cui anche moltissimi visitatori stranieri, procurando anche un danno d'immagine alla nostra città, oltre ai pericoli che sono stati evidenziati dalle numerose lamentele avanzate anche sugli organi di stampa.

A proposito di ciò, la scrivente stessa si è già rivolta in tempi non sospetti alla S. V. Ill.ma (vedasi allegati) per evidenziare i problemi e sollecitarne una rapida soluzione, purtroppo senza aver ricevuto alcuna risposta e nemmeno alcun effettivo riscontro pratico.

Confidando che la presente istanza-proposta possa trovare accoglimento da parte della S. V. Ill.ma e dell'intera Amministrazione Comunale, si porgono distinti saluti.

Carla De Nunzio

Lecce, 23 ottobre 2012

SULLA STAMPA

1

Con la luce illuminare il buio

IL PAESE NUOVO

(24 ottobre 2012)

 

2

Un impianto solare a Belloluogo

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

(26 ottobre 2012)

 

Ringraziamenti a "Il Paese nuovo" e a "La Gazzetta del Mezzogiorno"

Ringrazio sentitamente i Direttori e le Redazioni de "Il Paese nuovo" e de "La Gazzetta di Lecce", pagine locali de "La Gazzetta del Mezzogiorno", per aver voluto dare grande risalto dalle colonne dei loro giornali all'istanza-proposta da me presentata ufficialmente e protocollata al Comune di Lecce.

Carla De Nunzio

 


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

IL CANTIERE DEL PARCO DELLA TORRE DI BELLOLUOGO

Area verde del nascente "Parco della Torre di Belloluogo" a Lecce (Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

Area verde del nascente "Parco della Torre di Belloluogo" a Lecce

(foto dal satellite)

(Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

La Torre di Belloluogo è un meraviglioso Monumento storico-artistico della Città di Lecce risalente almeno al XIV secolo, all'epoca di Maria d'Enghien, la leggendaria Contessa di Lecce e Regina di Napoli che amò trascorrere molto del suo tempo presso la sua prediletta Torre di Belloluogo ed i suoi "giardini di delizie". 

Oggi la Torre di Belloluogo insiste su una vasta area verde di proprietà pubblica comunale su cui sta sorgendo il "Parco urbano della Torre di Belloluogo".

Per molti secoli, la Torre di Belloluogo ha mantenuto quasi miracolosamente la sua antica connotazione artistica, ambientale e paesaggistica.

La Torre di Belloluogo, di forma cilindrica, è collocata dalla sua fondazione sopra un banco di roccia calcarea e -per ragioni difensive e militari- la sua costruzione è circondata ed isolata dal terreno circostante da un vasto fossato ricolmo d'acque sorgive in tutte le stagioni.

La particolare ricchezza idrogeologica del sito in cui la Torre di Belloluogo è stata edificata, insieme a tutto il resto del complesso architettonico e monumentale che la circonda, fatto di ambienti ipogei ricchi di fascino e di affascinanti segreti, ha fatto sì che oggi, dopo tanti secoli, questo Monumento -nonostante l'abbandono e la rovina a cui era stato condannato per il disinteresse, l'incuria, l'indifferenza e l'ignoranza di chi avrebbe dovuto provvedere saggiamente alla sua cura e alla sua manutenzione, ed anche alla sua salvaguardia e alla sua valorizzazione- abbia conservato quasi inalterate quelle specificità che gli derivano dalla sagacia e dalla cura meravigliosa di chi seppe progettare e realizzare un Monumento così bello e straordinario in un'epoca ormai tanto lontana, forse risalente persino al tempo della venuta dei Normanni a Lecce.

La Torre di Belloluogo, quindi, è non soltanto un meraviglioso Monumento architettonico e artistico dall'enorme valore storico e culturale appartenente a pieno titolo alla Città di Lecce (anche in virtù del fatto che la sua proprietà è effettivamente e fortunatamente del Comune di Lecce e, quindi, di tutta la comunità cittadina!) ma la Torre di Belloluogo è anche e soprattutto una eccezionale testimonianza storica di un ecosistema ambientale-artistico-culturale che non può e non deve assolutamente essere alterato, inquinato e distrutto per nessun motivo perché rappresenta un unicum che non può assolutamente andare perduto.

Prof.ssa Carla De Nunzio

Presidente Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Lecce, domenica 13 novembre 2011

 

7 dicembre 2011

Articolo:

La storia di Belloluogo

Sul web un sito dedicato all'area del parco. La "lezione" della prof. De Nunzio

"La torre un bellissimo monumento del 1300 da rispettare e difendere"

IL PAESE NUOVO 7 dicembre 2011 - La storia di Belloluogo. Sul web un sito dedicato all'area del parco. La "lezione" della prof. De Nunzio. "La torre un bellissimo monumento del 1300 da rispettare e difendere"

 


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

IL PROGETTO DEL PARCO DELLA TORRE DI BELLOLUOGO

Tavola del progetto del "Parco urbano attrezzato della Torre di Belloluogo" - Progettista: Studio Arch. Gabriella de Querquis (Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

Tavola del progetto del "Parco urbano attrezzato della Torre di Belloluogo"

Progettista: Studio Arch. Gabriella de Querquis - Lecce

(Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

IL PARCO DELLA TORRE DI BELLOLUOGO

 

Pubblicato da:

urbanfile

Architetture urbane in Italia

Fonte:

www.torredibelloluogo.com

 

 

IL PARCO DELLA TORRE DI BELLOLUOGO

com'è riportato sul Sito Web del Comune di Lecce

 

L'area destinata all'insediamento del parco urbano Torre di Belloluogo – così come individuata nel progetto preliminare dell'Amministrazione – si estende per circa 12 ha all'estremo margine della città verso nord.  

Il terreno interessato, si svolge con una forma planimetrica ad “U” avvolgendo il confine orientale, settentrionale ed occidentale dell'area cimiteriale della città di Lecce e confina a sud con l'attuale giardino del complesso ex Buon Pastore (oggi destinato ad attrezzature dell'Università; di Lecce in corso di realizzazione), ad ovest con proprietà private e con la via vecchia Surbo, a nord con il viale Risorgimento ed ad est con la rampa di svincolo della superstrada Lecce – Brindisi.  
 
Nella zona compresa fra il tratto occidentale della recinzione del cimitero e la via vecchia Surbo sorge la Torre di Belloluogo, con il bacino ipogeo e due fabbricati rurali sul margine stradale. Nel loro insieme costituiscono il complesso di Belloluogo così definito e vincolato ai sensi della legge n. 1089 del 01.06.1939.  
 
In questa zona il terreno è fortemente caratterizzato da un salto di quota, (nella parte centrale di circa 4,00 m.), che delimita due distinti livelli pressoché pianeggianti: l'uno a quota m. 44,00 / 45,00 s.l.m.,da cui si accede alla Torre di Belloluogo tramite l'antico ponte in muratura che scavalca il fossato circostante al monumento; l'altro, sottoposto, a quota variabile da circa m. 41,00 a circa 39,00 s.l.m., da cui si accede al complesso ipogeo scavato nel costone roccioso.  
 
I due livelli sono posti in relazione fra loro attraverso diversi manufatti: un'antica scala in pietra, addossata al fronte roccioso, in prossimità del fossato circostante la torre; un'antica rampa gradonata, ubicata verso il lato meridionale del complesso ipogeo, coperta nella parte terminale con volta a botte ribassata in conci di pietra; una rampa scavata nella roccia disposta a circa 115 m. di distanza da quest'ultima più a nord; un percorso in pendenza, di maggiore lunghezza, che chiude il complesso più verso sud.  
 
Sul fronte del costone roccioso (orientato ad est) si aprono gli accessi degli ipogei:il sistema delle grotte, noto come il “ninfeo della contessa Maria D'Enghien”, ed una (meno nota) sala, coperta da volta a botte lunettata impostata direttamente sulla roccia, che contiene particolari stilistici e decorativi di notevole interesse storico – artistico (mensole a “foglie d'acqua ”).  
 
Sulla parete di fondo della sala si apre una bocca di lupo, attualmente murata con pietrame, che sembrerebbe potersi collegare con il livello soprastante, in corrispondenza del piazzale di accesso alla torre.  
 
Il sistema delle relazioni descritte e dei numerosi collegamenti, ancora chiaramente leggibili, suggeriscono che, alla loro origine, vi fosse un'esigenza di rapporto diretto fra la torre ed il piano sottostante: con ogni probabilità un giardino di pertinenza della torre-residenza (forse “lo giardino de lo paradiso”?)  
 
L'area è quasi completamente priva di vegetazione, ad eccezione di un fitto e invasivo canneto di antichissime origini (è documentata la sua presenza nell'area già ai tempi della frequentazione degli Orsini del Balzo, alla fine del ‘300, primi anni del ‘400) che ne rende problematica, al momento, una completa lettura.  
 
Oltre a quelli già noti e descritti si sono individuati altri manufatti quali:  
un modesto vecchio fabbricato rurale in blocchi di pietra, adiacente ad una grande antica cisterna a cielo aperto, occultati dal fitto canneto che ne ha reso impossibile il rilievo, anche per i rischi rappresentati dalla precaria situazione statica;  
una grotta artificiale, probabilmente un'antica cava in sotterraneo, già esplorata e descritta da un gruppo speleologico locale, con graffiti che denunciano un'iconografia spontanea, tipica di epoca medievale;  
una porcilaia, costituita da un piccolo rustico con copertura a tetto a due falde, posta in posizione elevata e centrale rispetto al complesso. Il manufatto non sembra presentare alcun interesse storico ma riveste comunque un interesse progettuale per la sua posizione dominante rispetto al piano sottostante; un piccolo manufatto tradizionale in pietrame (pagghiara) in prossimità della recinzione del cimitero.  
 
La zona, oltre il complesso di Belloluogo cosi descritto, si estende ancora verso sud con terrazzamenti su tre livelli, orientati a nord-est, individuati ma non precisamente definibili in questa fase a causa del fitto canneto che li ricopre.  
 
Ancora più verso sud esiste un fabbricato rurale di sei vani, in stato di completo abbandono e di grave dissesto statico, in muratura di blocchi di pietra leccese, e con copertura a volta, comune esempio di “architettura vernacolare” dell'area salentina.  
 
In tutta l'area sono ancora evidenti altri segni di antica frequentazione quali sistemi di irrigazione in pietra leccese con canalette e vasche di raccolta idrica, pozzi e cisterne.  
 
Di particolare interesse è il pozzo soprastante al ninfeo, che insiste sulla verticale su altra bocca di pozzo disposta alla quota di calpestio delle grotte sottostanti.  
 
La zona che conclude il parco verso mezzogiorno è tutto ciò che rimane di un antico orto, oggi incuneato tra il fronte edificato verso la via vecchia Surbo, la recinzione del cimitero, l'adiacente vivaio, ed il confine con l'attuale giardino del complesso ex Buon Pastore. Si tratta di uno degli ultimi esempi (forse l'unico) dei celebrati orti periurbani che caratterizzavano il quadrante settentrionale della città di Lecce fino ai primi anni del secolo ventesimo.  
 
Il resto dell'area interessata al parco si estende a nord della Torre, per poi ripiegare intorno al muro di cinta del cimitero in direzione sud. Questa parte si presenta priva di qualsiasi peculiarità. Si tratta di due fasce di terreno adiacenti, relativamente strette ed allungate, configuratesi come aree residuali comprese fra l'ampliamento del cimitero e la grande viabilità di scorrimento.  
 
Il maggiore interesse, ai fini progettuali, va individuato nel ruolo che queste ultime svolgono nel formare il primo quadro visivo della città per chi proviene dal nord lungo la superstrada Lecce – Brindisi

 

Scheda creata da s.chieco il 19 aprile 2009

Ultimo aggiornamento il 20 aprile 2009 di Vitruvio

 

Fonte:

urbanfile - Architetture urbane in Italia

 


ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

27 gennaio 2012

NUOVA VITA ALLA TORRE DI BELLOLUOGO

Sta per rinascere la Torre di Belloluogo a Lecce!

Lo scorso 25 gennaio la Commissione Lavori Pubblici del Comune di Lecce, presieduta dalla Consigliera Angelamaria Spagnolo, ha effettuato un sopralluogo presso il cantiere del "Parco urbano della Torre di Belloluogo" per rendersi conto di persona dello stato dei lavori.

La Torre di Belloluogo -è bene ricordarlo- è un bene culturale di proprietà pubblica, appartenendo infatti al Comune di Lecce, ed insiste su un'ampia area verde di oltre 12 ettari, anch'essa pubblica, sulla quale sta sorgendo il parco pubblico comunale della Torre di Belloluogo.

Finalmente, dopo tanti anni di attesa e tanti appelli, proteste, mobilitazioni e iniziative da parte di chi scrive come dei tanti cittadini che si sono mobilitati, e grazie soprattutto all'associazione "Osservatorio Torre di Belloluogo" www.torredibelloluogo.com che da sempre si interessa di questo straordinario Monumento della nostra città e si prodiga per la sua valorizzazione, si sta per raggiungere il traguardo tanto desiderato: la rinascita della Torre di Belloluogo.

Ampio spazio è stato dedicato dalla stampa locale a quest'avvenimento. In particolare, voglio qui di seguito segnalare l'articolo "Nuova vita al parco della Regina", della Giornalista Francesca Mandese.

Beniamino Piemontese

(autore di Messapi.info e fondatore dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

Lecce, 27 gennaio 2012

Sul Web:

www.messapi.info

 


25 aprile 2012

INAUGURAZIONE

PARCO DI BELLOLUOGO

Orti urbani

 

INVITO

 

Città di Lecce

Inaugurazione

Parco di Belloluogo

zona A "Orti Urbani"

INVITO Città di Lecce - Inaugurazione Parco Torre di Belloluogo zona A "Orti Urbani" - Lecce, 25 aprile 2012

INVITO

mercoledì 25 aprile p.v., alle ore 11:00, sarà inaugurato il Parco della Torre di Belloluogo.

la  presenza della  S.V.  alla cerimonia sarà particolarmente gradita.

 paolo perrone

 

FOTO

Inaugurazione Parco di Belloluogo - Il Sindaco Dott. Paolo Perrone con l'Assessore Avv. Gaetano Messuti e il Rettore Prof. Domenico Laforgia - (Archivio Osservatorio Torre di Belloluogo)

Inaugurazione Parco di Belloluogo

Il Sindaco Dott. Paolo Perrone con l'Assessore Avv. Gaetano Messuti e il Rettore Prof. Domenico Laforgia

(Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

INAUGURAZIONE

PARCO DI BELLOLUOGO

Orti urbani

 

FELICITAZIONI

Queste sono le notizie che amiamo leggere!

A Carla de Nunzio e Beniamino Piemontese, che si sono battuti per la valorizzazione della Torre di Belloluogo, va il nostro plauso per  questo primo successo: veder realizzato il Parco di Belloluogo, in attesa del restauro della Torre.

Buon proseguimento nella realizzazione del vostro bel sogno!

Teresa Maria Rauzino

Presidente Centro Studi Martella - Peschici (FG)

 

FOTO

Beniamino Piemontese, socio fondatore dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo, intento a scattare una fotografia nell'area di cantiere della Torre di Belloluogo, oltre la zona degli orti urbani. - Foto di Ugo Raffaele Piemontese (Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

Beniamino Piemontese, socio fondatore dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo, intento a scattare una fotografia nell'area di cantiere della Torre di Belloluogo, oltre la zona degli orti urbani.

Foto di Ugo Raffaele Piemontese

(Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

 


ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

Lecce, 17 aprile 2012

UN "INCANTESIMO" ALLA TORRE DI BELLOLUOGO

Si chiamerà Incantesimo il frutto del "Parco degli Olivi Salvati" che sarà istituito anche presso la Torre di Belloluogo!

Nei mesi scorsi, l'Associazione "I Custodi di Olivinopoli" insieme alla Direzione del mensile "quiSalento" e di TeleRamaNews hanno lanciato la petizione pubblica per la salvezza degli ulivi della SS 275 Maglie-Otranto, alla quale hanno aderito, tra gli altri, anche la Presidente e i soci della nostra Associazione.

Di seguito quanto riportato oggi dal magazine "quiSalento".

 

Articolo:

L'incantesimo possibile con il Parco degli Olivi Salvati

di Valeria Nicoletti

 

"Viviamo in un incantesimo,
tra palazzi di tufo,
in una grande pianura.
Sulle rive del nulla
mostriamo le caverne di noi stessi
- qualche palmizio, un santo
lordo di sangue nei tramonti, un libro
lento, di pochi fatti che rileggiamo
più volte, nell'attesa che ci dia
tutte assieme la vita
le cose che crediamo di meritare".
(Vittorio Bodini, da "Foglie di tabacco", 1945-1947)

 

Si chiamerà "Incantesimo" l'olio del Parco degli Olivi Salvati, che nascerà in diversi comuni del Salento grazie agli ulivi espiantati dall'Anas per il raddoppio della Maglie-Otranto. Ispirandosi ai versi di Vittorio Bodini, è stato il sindaco di Minervino Ettore Caroppo ad azzardare un nome per il frutto che, si spera, sarà prodotto dagli uliveti che i Comuni di Lecce, Minervino, Novoli e Uggiano La Chiesa, i primi ad aver aderito all’iniziativa del parco, intendono impiantare per salvare gli alberi che la nuova striscia d'asfalto avrebbe cancellato. 

La proposta del nome dell'olio, generalmente condivisa, è emersa nel corso dell'incontro promosso dall'associazione I Custodi di Olivinopoli lunedì 16 presso l’Hotel Tiziano, per presentare il progetto del Parco degli Olivi Salvati. Finora, in base alle disponibilità espresse dai quattro Comuni, potrebbero essere poco più di 6.000 gli ulivi già virtualmente ricollocati, mentre si attendono nuove adesioni da parte dei Comuni limitrofi. 

Sono circa 10 gli ettari messi a disposizione dal sindaco di Lecce Paolo Perrone, per un totale di circa 1.600 alberi, che saranno dislocati in cinque location: l’area intorno a Masseria Tabacchi, sulla via che da Frigole porta a Torre Chianca, il convento degli Agostiniani, la Torre di Belloluogo, il Parco delle Cave e il nuovo parco Trax Road, in zona Via del Mare. “Accogliendo gli ulivi nel territorio di Lecce”, spiega Perrone, motivando l’adesione all’iniziativa di Olivinopoli, “ci proponiamo di rafforzare il potenziale turistico della città e aumentarne il patrimonio ambientale”. 

Fonte:

QUISALENTO.it

 


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

EVENTO

6 maggio 2012

VISITA AL PARCO DELLA TORRE DI BELLOLUOGO

 

PON "Sentinelle del mare"

Parco della Torre di Belloluogo

Domenica 6 maggio 2012

  

 Created by Messapi - Parco di Belloluogo - PON "Sentinelle del mare"

Foto:  Prof.ssa Teresa Maria Rauzino

Album: Beniamino Piemontese/Messapi.info

 

Ospiti:

Prof.ssa Teresa Maria Rauzino - Presidente del Centro Studi "G. Martella" - Peschici

Dott. Giovanni Barrella - Presidente del Gruppo Speleo-trekking "Argod" - San Nicandro Garganico

Dott. Armando Quaglia - Rappresentante del "Comitato per la tutela del mare del Gargano" - Peschici

Le studentesse e gli studenti dell'Istituto "Mauro del Giudice" - Rodi Garganico

 

RINGRAZIAMENTI

Album fotografico con le immagini salienti della visita al Parco di Belloluogo degli studenti e dei docenti del progetto PON "Sentinelle del mare" - Lecce, domenica 6 maggio 2012

Vi invito a visionare l'album fotografico realizzato da mio marito Beniamino Piemontese, socio fondatore della nostra Associazione e curatore del sito Messapi.info, con le immagini salienti della visita al Parco di Belloluogo, avvenuta domenica 6 maggio u.s., degli studenti e dei docenti del progetto PON "Sentinelle del mare" dell'Istituto scolastico "Mauro del Giudice" di Rodi Garganico guidati dalla mia carissima amica e collega Prof.ssa Teresa Maria Rauzino, Presidente del Centro Studi "G. Martella" di Peschici, insieme con il Dott. Giovanni Barrella, Presidente del Gruppo Speleo-trekking "Argod" di San Nicandro Garganico, e col Dott. Armando Quaglia, rappresentante del "Comitato per la tutela del mare del Gargano".

Colgo l'occasione per ringraziare il Comando della Polizia Municipale di Lecce per aver reso possibile l'apertura al pubblico del Parco di Belloluogo e quindi la visita tanto gradita degli ospiti venuti appositamente dal Gargano per il compimento dei sopralluoghi ai siti prescelti per il progetto PON "Sentinelle del mare", tra cui la nostra amata Torre di Belloluogo, che i nostri gentili ospiti hanno potuto solo ammirare a distanza, dato il cantiere di lavoro in atto, riuscendo comunque ad apprezzarne la sua straordinaria bellezza ed il suo fascino incantevole.

Carla De Nunzio - presidente dell'Associazione Ideale "Osservatorio Torre di Belloluogo"

 

MESSAGGI SUL WEB

Le sentinelle del mare ti dicono "Grazie, Beniamino!".

Grazie a voi, Sentinelle del mare!
Speriamo di rivedervi presto.
Cari saluti.
Beniamino e Carla

Grazie, iniziative stupende come al solito, l'amore che nutrite per la Torre di Belloluogo traspare in ogni momento.
Un abbraccio sincero.
Annamaria Margiotta

Carissima Carla,
le foto che mi hai cortesemente inviato illustrano bene lo spirito che il nostro Parco vuol essere: luogo e ritrovo di giovani e spiriti nobili che sanno godere del bello in ogni sua manifestazione.
A te un caro saluto.
Giuliana Napoli

Dear Carla and Benjamino,
I think it is worth to be back in Lecce to see what you have been able to realize! It really looks marvellous. The 6th of may must have been a beautiful day for you!
Best regards to the whole family.
Chris and Guy

Carissimi Messapi, 
grazie per la complicità e l'alleanza. Adesso bisogna lavorare molto perchè questa creatura fragile che tanti hanno realizzato con vero amore per questa città, sopravviva. Anzi, possibilmente che viva alla grande! Osservando la frequentazione del parco mi convinco sempre di più che un parco che funziona può migliorare le persone e, in misura esponenziale, la qualità della vita nella città.
E vi assicuro che stiamo ancora a niente, questa è solo l'anticamera! Alla prossima.
Cari saluti
Gabriella

Grazie, Annamaria!
Grazie, Giuliana!
Thanks, Chris and Guy!
Grazie, Gabriella!
Viva il Parco di Belloluogo!
Abbracci
Beniamino e Carla

Peccato che nei giorni scorsi la Torre di Belloluogo sia stata fatta oggetto di atti vandalici da parte di ignoti e che debba conservare vergognosamente come uno sfregio la rottura dei vetri di tutte le sue finestre!
Cosa proverebbero e cosa direbbero le "Sentinelle del mare" se tornassero oggi al parco della Torre di Belloluogo?

Lettera del Dirigente dell'Ufficio Centro Storico del Comune di Lecce

A Beniamino Piemontese - Messapi.info
www.messapi.info

In riferimento all'istanza-denuncia della S.V., riguardante gli atti vandalici compiuti da ignoti contro la Torre di Belloluogo, si comunica che questa Amm/ne Comunale ha sollecitato formalmente l'impresa esecutrice circa l'adozione di tutti i provvedimenti inerenti la vigilanza, la custodia e la guardiania del cantiere, tra i quali l'attivazione di un più efficace sistema di sorveglianza a tutela sia del cantiere che della Torre retrostante. Questa Amm/ne Comunale in data odierna ha inoltre inoltrato denuncia-querela contro ignoti, corredata da una relazione dettagliata che riporta i danneggiamenti subiti dalla Torre a seguito degli atti vandalici in argomento. I relativi interventi di ripristino saranno effettuati solo dopo l'esito delle verifiche in corso.
Cordiali saluti
Il Responsabile Ufficio Centro Storico arch. Patrizia Erroi 

(28 giugno 2012)

Whit Compliment!

In difesa della Torre di Belloluogo

Finalmente la notizia che attendevamo da tanti giorni è arrivata: il Comune di Lecce, come ha scritto di suo pugno il Dirigente dell'Ufficio Centro Storico, arch. Patrizia Erroi, al nostro socio sig. Beniamino Piemontese provvederà a che sia assicurata la vigilanza alla Torre di Belloluogo affinché siano scongiurati nuovi atti di vandalismo come quelli che sono stati perpetrati da giorni ai danni dell'insigne Monumento storico-artistico leccese.
Carla De Nunzio
Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Sito Web: http://www.torredibelloluogo.com

Sul Web:

www.messapi.info

 

VIDEO

PON SENTINELLE DEL MARE
Video di Giovanni Barrella (presidente del Gruppo Archeo-Speleologico Argod -
www.argod.it)

Progetto LE(g)ALI AL SUD: SENTINELLE DEL MARE
di Teresa Maria Rauzino (presidente del Centro Studi "G. Martella" di Peschici e responsabile del progetto Pon Sentinelle del mare)

Un Pon C3 di educazione ambientale sulle torri costiere "sgarrupate" del Gargano e del Salento, attuato dall'Istituto superiore "Mauro del Giudice" (ITCG di Rodi Garganico e IPSIA di Ischitella)

 

Il Canale di TorreBelloluogo


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

FIAT LUX

AL PARCO PUBBLICO COMUNALE DELLA TORRE DI BELLOLUOGO

 

14 settembre 2012

LETTERA AL SINDACO DELLA CITTÀ DI LECCE

 

From: Prof.ssa Carla De Nunzio
Sent: Friday, September 14, 2012 8:16 AM
Subject: Illuminazione del parco di Belloluogo

All'Ill.mo Dott. Paolo Perrone - Sindaco della Città di Lecce

 
Ill.mo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone,
 
sollecitata dalla segnalazione di una mamma leccese assidua frequentatrice del Parco di Belloluogo, ho verificato di persona la mancanza di un'adeguata illuminazione nelle ore serali, con i problemi conseguenti per la fruizione pubblica in condizioni di sicurezza, specie in presenza di bimbi.
 
Mi faccio portatrice dell'istanza perché sia da subito adeguato alle esigenze del pubblico l'orario di accensione dell'impianto di illuminazione del Parco di Belloluogo.
 
Confido nella Suo interessamento.
 
Cordiali saluti.

Carla Carla

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Lecce, 14 settembre 2012

 


 


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

22 settembre 2012

FIAT LUX A PARCO DI BELLOLUOGO

 

---------- Messaggio originale ----------
Da: torredibelloluogo@gmail.com <torredibelloluogo@gmail.com>
Date: 23 settembre 2012 11:14
Oggetto: PARCO DI BELLOLUOGO: E LUCE SIA!
A: Sindaco della Città di Lecce <sindaco@comune.lecce.it>, Gabinetto Sindaco di Lecce <gabinettosindaco@comune. lecce.it>, Segreteria del Sindaco - Città di Lecce <segreteriasindaco@comune. lecce.it>

 

Quando calano le tenebre il Parco della Torre di Belloluogo inizia a languire avvolto nell'oscurità malgrado la presenza di numerosi visitatori tra cui mamme e bambini.

Così un luogo di relax, intrattenimento e gioco diventa una fonte di potenziali pericoli per i più piccoli e non solo...

Dopo aver denunciato la situazione una settimana fa, visto che nulla è mutato e il Parco di Belloluogo continua ad essere avvolto nelle tenebre, domani sera 22 settembre alle ore 19.00, in occasione della "Notte bianca di Lecce" che illumina tanti contesti urbani cittadini ma che lascia purtroppo senza luce la Torre di Belloluogo, l'Ass. Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo accenderà una luce solare eco-compatibile presso il cancello d'ingresso al Parco su Via Vecchia Surbo, per lanciare un segnale a chi di dovere e soprattutto "per fare luce" su questa incresciosa mancanza di illuminazione pubblica, ovvero l'assenza di un doveroso servizio pubblico che dovrebbe essere garantito.

Prof.ssa Carla De Nunzio
Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Lecce, 21 settembre 2012

 

FOTO

Lost in Darkness - Nella foto, scattata alcune sere fa nel buio del Parco di Belloluogo, si distingue a malapena la figura della Presidente dell'Ass. Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo (Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

Lost in Darkness

Nella foto, scattata alcune sere fa nel buio del Parco di Belloluogo, si distingue a malapena la figura della Presidente dell'Ass. Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo.

(Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

Sul Web:

FIAT LUX AL PARCO DI BELLOLUOGO DI LECCE

MICROSTORIE.net

 

Articolo:

LA DENUNCIA

Il parco di Belloluogo avvolto nelle tenebre

La Gazzetta di Lecce

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

 

Commento

SENZA LUCE IL PARCO DELLA TORRE DI BELLOLUOGO

Ancora una lagnanza sullo stato di Belloluogo. Quando l'oscurità si squarcerà?

Beniamino Piemontese - Messapi.info

 

FOTO

PARCO DI BELLOLUOGO: E LUCE SIA!

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - PARCO DI BELLOLUOGO: E LUCE SIA! - Parco di Belloluogo - Lecce, 22 settembre 2012

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - PARCO DI BELLOLUOGO: E LUCE SIA! - Parco di Belloluogo - Lecce, 22 settembre 2012

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - PARCO DI BELLOLUOGO: E LUCE SIA! - Parco di Belloluogo - Lecce, 22 settembre 2012

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - PARCO DI BELLOLUOGO: E LUCE SIA! - Parco di Belloluogo - Lecce, 22 settembre 2012

(Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

Un grazie di cuore ai Cittadini di buona volontà che ieri sera hanno portato un po' di luce nel Parco.

Ringrazio la Prof.ssa Maria Idria Licheri Mura, il Prof. Massimo Mura, la Prof.ssa Ada Donno, il Prof. Maurizio Nocera, la Prof.ssa Giuliana Grando, il Sig. Beniamino Piemontese, e i giovanissimi Marco e Carlo coi loro genitori.

Carla De Nunzio (presidente Ass. Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo)

Lecce, 23 settembre 2012

 


Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

28 settembre 2012

INIZIATIVA A DIFESA DELLA TORRE DI MARIA D'ENGHIEN E DEL PARCO DI BELLOLUOGO

Dal nostro socio sig. Beniamino Piemontese riceviamo per conoscenza la sua "Lettera aperta al Sindaco e al Vicesindaco di Lecce" con cui viene annunciata un'iniziativa civile per sensibilizzare il Comune di Lecce e l'opinione pubblica sullo stato dei lavori presso il cantiere del Parco della Torre di Maria d'Enghien e sulle carenze già riscontrate presso il Parco comunale di Belloluogo.

Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

 

"LA MUSICA SALVERÀ LA TORRE DI BELLOLUOGO"

(SECONDA PUNTATA)

 

LETTERA APERTA

Al Sindaco di Lecce e al Vicesindaco di Lecce

 

Nota: la presente "Lettera aperta" è inviata per conoscenza anche a:

- Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

-
Organi d'informazione


Mittente:
Sig. Beniamino Piemontese
Lecce

Oggetto:
"La Musica salverà la Torre di Belloluogo" (seconda puntata)
Municipio di Lecce - Venerdì, 28 settembre 2012 (alle ore 11)


Ill.mo Signor Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone,

Ill.mo Signor Vicesindaco di Lecce Avv. Carmen Tessitore
,

lo scrivente lamenta da mesi lo stato di abbandono in cui versa la Torre di Belloluogo e lo stallo e i ritardi nell'avanzamento dei lavori nel cantiere per la realizzazione del "Parco urbano della Torre di Belloluogo".

Chi scrive lamenta inoltre la mancanza di risposta da parte dell'Amministrazione Comunale alle istanze da me precedentemente presentate.

Pertanto:

1) per denunciare ancora una volta quanto già esposto precedentemente per iscritto e pubblicamente, com'è stato in occasione della propria iniziativa personale dal titolo
"La Musica salverà la Torre di Belloluogo" svoltasi presso il Municipio;

2) per lamentare il disservizio dovuto alla mancanza di illuminazione pubblica all'interno dell'area del "Parco di Belloluogo" inaugurato lo scorso 25 aprile, che risulta essere totalmente sprovvisto d'illuminazione pubblica sebbene risulti essere presente un numero consistente di lampioni che però sono tenuti spenti, o forse sono addirittura scollegati ad un impianto per la fornitura di energia elettrica (tra l'altro è un paradosso che nel "Parco di Belloluogo" non sia stato già previsto un impianto ad energia solare ecocompatibile!) L'assenza di illuminazione pubblica nelle ore serali è causa di un parziale godimento ovvero della mancata fruizione pubblica del bene pubblico comunale, oltre a poter inoltre costituire una situazione di pericolo per l'incolumità pubblica, visto che il parco suddetto è frequentato anche da minori, da donne ed anziani;

lo scrivente si vede costretto suo malgrado ad attuare nuovamente una propria iniziativa personale dal titolo
"La Musica salverà la Torre di Belloluogo" (seconda puntata) che avrà luogo presso il Municipio cittadino venerdì prossimo 28 settembre, alle ore 11.

Tale iniziativa personale è intesa dal sottoscritto come un atto dovuto di
cittadinanza attiva, vista l'assenza di risposte concrete da parte dell'Amministrazione Comunale di Lecce agli specifici problemi esposti dal cittadino-utente.

In fede.

Beniamino Piemontese

Lecce, 25 settembre 2012

 

Articolo:

IL PAESE NUOVO

"La musica salverà la Torre di Maria d'Enghien"

 

 

28 settembre 2012 (ore 11)

MUNICIPIO DI LECCE

FOTO

28 settembre 2012 LA MUSICA SALVA LA TORRE DI MARIA D'ENGHIEN - Un momento dell'intervento culturale e civile di Beniamino Piemontese presso il Municipio di Lecce - Fotografia scattata da Costantino Piemontese

28 settembre 2012 LA MUSICA SALVA LA TORRE DI MARIA D'ENGHIEN - Un momento dell'intervento culturale e civile di Beniamino Piemontese presso il Municipio di Lecce - Fotografia scattat da Costantino Piemontese

Alcuni momenti dell'iniziativa culturale e civile di Beniamino Piemontese

Fotografie scattate da Costantino Piemontese

 

Articoli:

Il degrado è dei vandali. Ma la domanda è: Chi sono i "vandali"?

di Mauro Marino

IL PAESE NUOVO

 

La serenata di Beniamino per la Torre

di Giuliana Coppola

IL PAESE NUOVO

(29 settembre 2012)

IL PAESE NUOVO 29 settembre 2012 - www.ilpaesenuovo.it

 

Sul Web:

Messapi.info

 

 

 


ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

Home Benvenuto Papa Francesco! Compianto per Giulio Regeni Premio Torre di Belloluogo Itinerario Rosa 2013 Itinerario Rosa 2012 Itinerario Rosa 2011 Anna Maria Massari Antonio Leonardo Verri Giorgio Di Lecce A difesa della Torre Ascanio Grandi Compianto Nepal Giornata della Bicicletta Fiat Lux Parco Torre di Belloluogo Torre di Belloluogo Sentinelle del mare Sveva S.O.S. S. SALVATORE Drappo bianco a Kalena Sveva a Kàlena Arcadia Lecce Fanfara per Cécile Kyenge Kashetu Lecce 2019 Archivio

Email: torredibelloluogo@gmail.com
Copyright © 2019 Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo - Lecce - ITALIA